Un computer quantistico ha creato un livello del videogioco Minecraft

Un computer quantistico ha creato un livello del videogioco Minecraft

computer quantistici
Entrare nel regno quantistico. (foto: James Wootton)

Nuovo punto a favore dei computer quantistici, che sono oggi alla base di una rivoluzione tecnologica importante. E hanno dimostrato, in un prototipo, di essere in grado di migliorare anche le performance dei videogiochi, rendendo più naturali ed efficienti alcuni meccanismi di gioco. Il risultato è illustrato in un articolo del New Scientist, che racconta che un gruppo di scienziati dell’Ibm è riuscito a progettare, tramite un computer quantistico, un livello simile a quello di un noto videogioco, Minecraft. Lo scenario mostra blocchi di alberi a bassa risoluzione in un’isola deserta: si tratta di una prova di come il computer quantistico possa creare una scena, un livello o un intero videogioco.

Minecraft è uno dei videogiochi più venduti di sempre e ha vinto numerosi premi. Nel gioco, in pratica, con i blocchi si possono costruire oggetti e paesaggi creando scene e panorami diversi, una sorta di Lego, ma su schermo. Una delle caratteristiche principali è che nella scena spesso gli oggetti vengono generati casualmente e non singolarmente dal giocatore. In generale, la generazione casuale di parti è spesso utilizzata nei videogiochi per variare la scena. Il problema è che a volte questo processo lascia segnali che sono facili da riconoscere per un giocatore non alle prime armi e dunque la casualità non è poi così casuale.

Ora, gli autori si sono chiesti come si fa a migliorare il processo per far sì che la generazione di elementi sembri più naturale. Per rispondere hanno provato a utilizzare un computer quantistico. Mentre in un computer classico, un bit può essere definito con precisione mentre nel computer quantistico i qubit (o bit quantistici, le unità dell’informazione quantistica) contengono un elemento di casualità che può essere sfruttato anche all’interno di videogiochi, come Minecraft, in cui questo aspetto diventa centrale.

E così gli scienziati hanno ottenuto una scena simile a quella del famoso gioco. James Robin Wootton, uno degli autori del progetto della Ibm, ha spiegato che un occhio attento potrebbe essere in grado di cogliere la presenza dell’elemento quantistico osservando il terreno, che è molto più scosceso e irregolare rispetto al caso classico. E questa sarebbe una prova della maggiore casualità ottenuta attraverso l’uso di un computer del genere.

Ma non è la prima volta che questo accade. Nel 2017, ad esempio, Wootton e il suo gruppo aveva creato una versione di Battaglia navale che gira su un computer quantistico. Tuttavia, ancora gli sviluppatori usano spesso tecniche più semplici da gestire per realizzare i giochi. Ancora il tutto sembra molto futuristico, seppure interessante, come racconta sempre su New Scientist Mike Cook della Queen Mary University a Londra, e forse ci vorrà ancora tempo prima che gli sviluppi siano effettivi. Insomma, non resta che attendere, anche se una cosa è certa: il mondo dei computer quantistici potrebbe davvero rivoluzionare il mondo, anche quello dei videogiochi.

The post Un computer quantistico ha creato un livello del videogioco Minecraft appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: Un computer quantistico ha creato un livello del videogioco Minecraft