Scatti una foto e Google Translate traduce: ora riconosce 88 lingue

Scatti una foto e Google Translate traduce: ora riconosce 88 lingue

google translate ia
(Foto: Google)

Google Translate migliora ancora e aggiunge ben sessanta nuove lingue all’app che sfrutta la fotocamera digitale dello smartphone per inquadrare un testo e tradurlo all’istante mostrando il risultato in realtà aumentata sempre sul display. Il segreto? L’intelligenza artificiale e nello specifico la Neural Machine Translation (Nmt) che ha ridotto gli errori del 55-85% a seconda delle lingue.

La popolarissima applicazione che funge da interprete gratuito raggiunge così un totale di 88 idiomi disponibile alla traduzione istantanea su un totale di oltre cento solo testuali, con la via classica. Prima, peraltro, si poteva soltanto tradurre verso l’inglese, quindi il salto è poderoso. Inoltre, si nota un restyling dell’interfaccia che diventa più intuitiva e semplice, per abbracciare un pubblico ancora più ampio.

Non c’è dubbio che Google Translate abbia compiuto passi da gigante negli ultimi anni. Prima era goffa, lenta, assai imprecisa e spesso esilarante nei risultati. Ma è storia passata perché questa tecnologia è tra gli esempi più fulgidi di come l’apprendimento delle macchine e degli algoritmi segua una curva molto rapida nei miglioramenti. Anche grazie al contributo degli utenti e alle loro segnalazioni.

Come funziona la traduzione con la fotocamera?

Si apre l’applicazione, si scelgono le lingue (quella da cui si parte e quella in cui tradurre) oppure si lascia che il sistema riconosca da sé quella originale e si pigia sull’icona della fotocamera. Si attiverà l’occhio posteriore dello smartphone o del tablet e basterà inquadrare il testo e attendere pochi istanti.

L’intelligenza artificiale riconoscerà le scritte, le trasformerà in testo digitale inviandolo ai server, ci sarà la traduzione e si riceverà il risultato che sarà apposto in realtà aumentata al posto della frase o della parola originaria.

Ci sono altre due modalità di traduzione. Scan, ossia scansione, fa scattare una foto e evidenziare il testo desiderato col polpastrello. Import, ovvero importa, invece, pesca da una foto già salvata sulla memoria del dispositivo.

Col nuovo aggiornamento vengono introdotte lingue altrimenti assai difficili da interpretare come arabo, l’hindi, il malese, il thailandese e il vietnamita. Inoltre, si potranno scaricare molti pacchetti-lingua così da evitare la connessione tramite traffico dati o wifi e usare l’app offline una comodità fondamentale quando si viaggia.

Ecco il link per scaricare Google Translate gratis. Queste novità potrebbero non essere immediatamente disponibili, visto che il rilascio richiederà qualche giorno.

 

The post Scatti una foto e Google Translate traduce: ora riconosce 88 lingue appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: Scatti una foto e Google Translate traduce: ora riconosce 88 lingue