No, ancora non sappiamo chi vincerà le elezioni Usa tra Trump e Biden

No, ancora non sappiamo chi vincerà le elezioni Usa tra Trump e Biden

var divElement = document.getElementById(‘viz1604473373362’); var vizElement = divElement.getElementsByTagName(‘object’)[0]; if ( divElement.offsetWidth > 800 ) { vizElement.style.minWidth=’420px’;vizElement.style.maxWidth=’880px’;vizElement.style.width=’100%’;vizElement.style.minHeight=’587px’;vizElement.style.maxHeight=’887px’;vizElement.style.height=(divElement.offsetWidth*0.75)+’px’;} else if ( divElement.offsetWidth > 500 ) { vizElement.style.minWidth=’420px’;vizElement.style.maxWidth=’880px’;vizElement.style.width=’100%’;vizElement.style.minHeight=’587px’;vizElement.style.maxHeight=’887px’;vizElement.style.height=(divElement.offsetWidth*0.75)+’px’;} else { vizElement.style.width=’100%’;vizElement.style.height=’727px’;} var scriptElement = document.createElement(‘script’); scriptElement.src = ‘https://public.tableau.com/javascripts/api/viz_v1.js’; vizElement.parentNode.insertBefore(scriptElement, vizElement);

body.isDesktop .tableauPlaceholder {height:auto !important;}body.isDesktop .tableauWrapper iframe{height:auto !important;;}.tableauWrapper > p {line-height:0;margin:0 !important;}

L’ipotesi di un pareggio non è così peregrina. Sì, davvero, le elezioni presidenziali 2020 sono ancora più complesse del solito: se Joe Biden dovesse vincere in Arizona – dove i dati lo danno avanti con ampio margine, e con buone percentuali di consenso raccolte anche tra gli over 65 – ma non in Pennsylvania – dove ci sono ancora 2,2 milioni di voti per corrispondenza da conteggiare – rischia di fare 269, ovvero un voto al Collegio elettorale in meno della soglia per venire proclamato presidente al posto di Donald Trump. In quel caso che si fa? Dovrebbe votare il Congresso, in base al Ventesimo emendamento, approvato nel 1933: stabilisce che in caso di una situazione così lunare, la Camera debba scegliere il presidente tra uno dei tre nomi più votati dal Collegio popolare – cioè indirettamente dai cittadini – mentre il Senato abbia voce in capitolo per la scelta tra i due vicepresidenti. È uno scenario assurdo, ma che al momento non si può escludere.

Capiremo di più mano mano che arrivano i risultati, anche perché lo spoglio è appena iniziato e la situazione in North Carolina, Texas, Georgia (e per l’appunto, soprattutto Pennsylvania è in divenire). Senza contare che Michigan e Wisconsin – come la stessa Pennsylvania – registrano prima i voti del 3 novembre e solo dopo gli absentee ballots.

Le notizie più importanti della notte, comunque, hanno visto Trump vincere in Florida e in Ohio, con un vantaggio in North Carolina. Biden invece mostra un avanzamento in stati conservatori come Arizona e Georgia, dove nel 2o16 aveva vinto Trump. Se il candidato democratico dovesse vince in Georgia e Nevada (come sembra), poi sarebbe sufficiente aggiudicarsi uno Stato tra Michigan, Pennsylvania Wisconsin. Per il presidente in carica, invece, la strada è più in salita: dovrebbe conquistare la Georgia e almeno due Stati tra Michigan, Pennsylvania Wisconsin, Stati il cui risultato potrebbe arrivare con molta lentezza.

Se volete divertirvi, qui sotto trovate il nostro live blogging della nottata.



iframe.lb24-iframe {height: 3600px !important;width: 100% !important}

The post No, ancora non sappiamo chi vincerà le elezioni Usa tra Trump e Biden appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: No, ancora non sappiamo chi vincerà le elezioni Usa tra Trump e Biden