Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilità

Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilità

Satya Nadella

Responsabilità e diritti. Queste le parole ricorse nel discorso di Satya Nadella, Ceo di Microsoft, nel suo discorso a Build 2018, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori.

Tra i progetti annunciati c’è “AI for Accessibility”, un nuovo programma quinquennale da 25 milioni di dollari destinato a valorizzare le opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale per ampliare le possibilità dei diversamente abili in tutto il mondo.

“Siamo nell’era dell’intelligent cloud e dell’intelligent edge – ha detto Nadella – Queste innovazioni offrono opportunità incredibili agli sviluppatori e comportano la responsabilità di assicurare che la tecnologia che creiamo sia affidabile e a beneficio di tutti”.

Sul palco di Seattle i dirigenti hanno presentato una serie di nuove tecnologie per consentire di facilitare lo sviluppo di intelligenza artificiale su Microsoft Azure, Microsoft 365 e qualsiasi altra piattaforma.

Orecchie aperte per gli interessati all’intelligent edge, per l’analisi dei dati e per le soluzioni che partono nello stesso luogo da cui i dati vengono generati, senza cioè essere costantemente connessi al cloud. Nuove potenzialità sono rivolte ai dispositivi smart che, secondo le previsioni, nel 2020 dovrebbero superare i 20 miliardi di unità.

Microsoft apre Azure IoT Edge Runtime in modalità open source, consentendo così agli utenti di modificare, effettuare il debug e avere maggiore trasparenza e controllo sulle applicazioni edge.
Custom Vision girerà ora su Azure IoT Edge, permettendo a dispositivi quali droni e attrezzature industriali di reagire senza bisogno di connettività cloud.

Nuove collaborazioni con DJI, produttore di droni (per la creazione di un nuovo SDK per i PC Windows 10) e con Qualcomm Technologies Inc. per la realizzazione di un kit di visione per sviluppatori di AI che gira su Azure IoT Edge.

Project Kinect for Azure invece, è un pacchetto di sensori progettato per AI sull’Edge, nel quale è inserita una telecamera di profondità di nuova generazione e sono incluse capacità computazionali: l’idea è di fornire nuove prospettive a chi opera nell’intelligenza ambientale.

 

The post Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilità appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: Microsoft punta sull’Intelligenza Artificiale contro la disabilità