Forse abbiamo trovato Snoopy, il modulo lunare disperso dell’Apollo 10

Forse abbiamo trovato Snoopy, il modulo lunare disperso dell’Apollo 10

snoopy
(foto: Corbis Historical/Getty Images)

Torna a casa, Snoopy! Il lander dell’Apollo 10 disperso nello Spazio 50 anni fa potrebbe essere stato ritrovato. A dirlo è Nick Howes, astronomo della Royal Astronomical Society del Regno Unito, dal palcoscenico del Cheltenham Science Festival, che si dichiara convinto al 98% di averlo individuato, a 29,4 gradi di magnitudine. “Ma finché qualcuno non gli andrà così vicino da poter tracciare il suo profilo radar non potremo esserne sicuri”.

Snoopy era il soprannome che la Nasa diede al lander della missione Apollo 10, che nel maggio 1969 completò i test di manovra in previsione della missione Apollo 11, quella che, due mesi dopo, allunò per davvero.

Snoopy e l’equipaggio dell’Apollo 10 portarono a termine con successo la missione, e il lander riportò gli astronauti a bordo della navicella per il rientro sulla Terra. Ma per alleggerirsi e risparmiare carburante la Nasa fu costretta a abbandonare Snoopy al suo destino.

(foto: Nasa)

Da quel giorno di maggio di 50 anni fa, quando – raccontarono gli astronauti – sparì nel Sole, di Snoopy non si è più saputo nulla e le probabilità di ritrovarlo erano considerate praticamente nulle.

Per la precisione c’era una probabilità su 235 milioni, almeno secondo Nick Howes, astronomo della Royal Astronomical Society del Regno Unito, che insieme a alcuni colleghi nel 2011 si mise a cercarlo.

Vagliati terabyte su terabyte di dati provenienti dalle osservazioni con diversi telescopi ottici e con il radiotelescopio di Arecibo nel gennaio 2018, dopo aver scartato altri concorrenti, ora il team afferma di essere sicuro al 98% di aver individuato Snoopy, mentre percorre un’orbita eliocentrica in allontanamento dalla Terra, con una magnitudine pari a 29,4. Ma solo avvicinandosi molto si potrebbe esserne sicuri al 100%.

Su Twitter Howes riferisce che durante la sua conferenza al Cheltenham Science Festival qualcuno dal pubblico ha suggerito di mandare dei cubesat per intercettare l’orbita del presunto Snoopy e appurarne l’identità, ma l’astronomo non nasconde nemmeno l’idea (forse un po’ balzana) che qualcuno come Elon Musk mandi il proprio razzo per recuperare e riportare sulla Terra quello che è davvero un pezzo della storia della conquista della Luna.

Un reperto di archeologia dello Spazio come ne sono rimasti pochi, ma in fondo il suo recupero non avrebbe un grande valore scientifico. Forse il denaro che si spenderebbe per una simile missione darebbe maggior frutto se fosse destinato in beneficenza.

The post Forse abbiamo trovato Snoopy, il modulo lunare disperso dell’Apollo 10 appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: Forse abbiamo trovato Snoopy, il modulo lunare disperso dell’Apollo 10