Anche l’ufficio diventa intelligente

Anche l’ufficio diventa intelligente

Un ufficio che regola, in autonomia, luminosità e temperatura, attivando l’impianto di areazione se la concentrazione di CO2 è eccessiva. Succede a Brunello, in provincia di Varese, dove Elmec Informatica ha inaugurato il suo Innovation Center.

Uno spazio da oltre 2.200 metri quadrati distribuiti su due piani, all’interno del quale troveranno spazio 200 dei 670 dipendenti dell’azienda che si occupa di fornire servizi e soluzioni informatiche. “Dal 2016 abbiamo investito 80 milioni di euro in ricerca e sviluppo, per la formazione di nuovi talenti, oltre che in infrastrutture che potessero far comprendere alle aziende i vantaggi della digital transformation”, spiega il presidente di Elmec Rinaldo Ballerio.

In questa direzione va il nuovo edificio, progettato con l’obiettivo di “proporre all’ecosistema produttivo un nuovo paradigma abilitato dal digitale, in grado di coniugare la sostenibilità ambientale a quella della gestione del lavoro, agevolando la collaborazione e l’attività quotidiana con le tecnologie più avanzate”.

A gestire l’edificio c’è un software, che lo sorveglia grazie ad una serie di sensori installati nei diversi spazi. La sensoristica è alimentata dalla rete, il sistema riconosce ogni elemento come se fosse un indirizzo Ip”, spiega il capo progetto dell’Innovation center Sergio Bosetti. Una scelta che, se da un lato ha impegnato per quattro mesi i progettisti, ha ridotto a otto quelli necessari per completare l’edificio.

La piattaforma “gira su un server virtuale nel nostro data center” e già oggi controlla, oltre a questo immobile, anche la sede commerciale e quella dedicata al 3d printing. Nello specifico, regola l’intensità delle luci a led perché l’illuminazione sia costante durante la giornata e misura la CO2 per attivare in caso di necessità il sistema di areazione.

Inoltre rileva i rumori ed avvisa chi si trova nelle sale comuni se sia il caso di abbassare il tono di voce per non disturbare i colleghi. Ancora, regola la temperatura, spegne il riscaldamento o il condizionatore in una stanza se sente che c’è una finestra aperta. E, se rileva un guasto, lo notifica direttamente ai responsabili della manutenzione. “Questo riduce notevolmente i costi di gestione dell’edificio”.

Costi di per sé già molto bassi, dato che ad alimentare l’edificio ci sono 228 pannelli solari ad alta efficienza, capaci di una produzione stimata nell’ordine degli 88mila kWh l’anno. L’ipotesi è che il 90% dell’energia prodotta nell’arco dei dodici mesi sarà autoconsumata. Energia che servirà anche per le quattro colonnine di ricarica per le auto elettrica posizionate nel parcheggio.

Ovviamente, i dipendenti avranno la possibilità di modificare manualmente i parametri di illuminazione e temperatura all’interno del proprio ufficio. O meglio, dello spazio che occuperanno quel giorno. Sì, perché all’interno dell’Innovation center di Elmec non esistono postazioni fisse.

“Ogni dipendente ha un armadietto nel quale può riporre il proprio computer. Ma ogni giorno può sedersi dove vuole”. Che sia in uno spazio isolato se non vuole essere disturbato o di fianco a un collega con cui deve collaborare, l’idea è quella di rompere la routine e favorire l’incontro tra persone che svolgono compiti diversi.

Anche a questo serve il giardino interno, uno spazio connesso dove, oltre a fare una pausa i dipendenti possono anche decidere di fermarsi a lavorare. Così come possono fare nelle postazioni installate nel cortile esterno. Un concetto simile a quello che ha ispirato la nuova sede di Amazon, che però trova applicazione nella provincia lombarda.

The post Anche l’ufficio diventa intelligente appeared first on Wired.

Leggi l’articolo completo: Anche l’ufficio diventa intelligente